Non solo acque termali: i 1000 benefici della fango-balneoterapia

Rimettersi in forma con le acque quattro nuove proposte delle Terme di Chianciano 3

Non solo acque termali: i 1000 benefici della fango-balneoterapia 

In un mondo in cui lo stress e le tensioni quotidiane sono all’ordine del giorno, è importante ascoltare il proprio corpo e dedicare del tempo al proprio benessere fisico e mentale. Dolori articolari e problemi digestivi possono essere fastidi passeggeri o condizioni ricorrenti che possono intaccare la qualità della nostra vita.

 

Il fango può essere la risposta adatta. La fangoterapia delle Terme di Chianciano quel toccasana insperato. Unita a bagni in acque termali e massaggi, la fango-balneoterapia è in grado di portare benefici  impareggiabili a corpo e umore per una sensazione di rinnovamento totale.

 

I benefici del fango per articolazioni e fegato 

Forse non tutti sanno che il fango termale è un composto maturale ricco di minerali e sostanze benefiche per il corpo umano. I Fanghi di Chianciano Terme, in particolare, sono una miscela di terre locali e acqua termale. Argilla e acqua termale insieme sprigionano virtù curative grazie all’arricchimento di sostanze minerali e organiche come microorganismi, microfauna e humus. Questo connubio crea un microbiota   che, maturato alla temperatura corretta ci permette di fornirvi le nostre cure migliori. I nostri fanghi sono prodotti terapeutici, naturali e sostenibili, confezionati a “chilometro zero” all’interno del nostro centro termale.

 

La fangoterapia ha origini antiche. Romani ed etruschi ne apprezzavano le proprietà rigeneranti e lenitive. Applicato sulla pelle, il fango termale favorisce la stimolazione della circolazione sanguigna e linfatica, contribuendo a eliminare le tossine accumulate e migliorando l’ossigenazione dei tessuti. Inoltre, grazie alla sua composizione ricca di minerali e oligoelementi, il fango nutre la pelle, rendendola più elastica, luminosa e tonica.

 

Noi di Terme di Chianciano siamo orgogliosi di proseguire una tradizione così antica. Con l’aiuto della medicina moderna siamo in grado di trattare tanto i dolori articolari quanto curare il sistema digestivo. Grazie ai nostri servizi, convenzionati con il Sistema Sanitario Nazionale, e alla preparazione dei nostri operatori, le Terme di Chianciano sono riconosciute come centro termale in categoria Prima Super. Un ciclo di cura ideale combina le virtù dei nostri fanghi e della nostra Acqua Santa con i benefici dei bagni termali e dei massaggi terapeutici.

 

I nostri trattamenti fango-balneoterapici possono fornire un prezioso aiuto che, in combinazione con le altre terapie convenzionali, permettono di ottenere importanti risultati nella cura della salute di corpo e mente.

 

Star bene è diritto per tutti e quello in salute è il miglior investimento possibile. Grazie alla convenzione con il SSN, con una semplice prescrizione del proprio medico di famiglia o dello specialista, ogni cittadino italiano ha diritto ad un ciclo annuale di fango-balneoterapie termali.

 

Curare le articolazioni: i fanghi artroreumatici 

 

I nostri fanghi artroreumatici sono l’ideale per patologie come artrosi, dolore cronico o limitazioni algo-funzionali. Dopo aver individuato le zone da trattare con una visita medica, il fango viene steso e coperto da un bendaggio occlusivo per mantenere la temperatura di 45 gradi. Questo calore attiva la vasodilatazione e il fango stimola il metabolismo con un meccanismo antiossidante. Anche il sistema neuroendocrino ne beneficia, ripristinando il corretto equilibrio tra produzione di cortisolo e beta-endorfine.

 

Le applicazioni da 15 minuti permettono di dare un immediato sollievo per i dolori osteo-muscolari e, a lungo termine, di prevenire le infiammazioni che contribuiscono alla degenerazione articolare. I nostri fanghi artroreumatici sono indicati per la prevenzione di patologie quali osteopenia e osteoporosi così come le degenerazioni articolari quali, osteoartriti e artriti reumatoidi.

 

Le nostre strutture permettono anche sessioni di balneoterapia che, in combinazione con i fanghi artroreumatici permettono di trattare dolori muscoloscheletrici diffusi come la fibromialgia. I minerali disciolti nelle nostre acque termali, così come il calore secco o umido di sauna e bagno turco possono aiutare a ridurre l’infiammazione e migliorare la circolazione sanguigna.

 

Curare il fegato: i fanghi epatici 

 

Oltre alle patologie articolari, le Terme di Chianciano sono rinomate per la cura del fegato e del sistema digestivo. I fanghi epatici permettono di riattivare le cellule del fegato e stimolare una corretta produzione di bile. Applicato sull’addome del paziente, il fango caldo stimola nella cistifellea le reazioni coleretica e colagoga, che permettono di aumentare la secrezione della bile per riattivare un corretto equilibrio digestivo e depurare le vie biliari. Applicato per 15 minuti, il fango permette di eliminare le tossine e prevenire la formazione di calcoli biliari e la dispepsia, alla base della cattiva digestione.

 

Per migliorare l’efficacia del trattamento, alla fangoterapia epatica si associa la cura idropinica. La seduta ideale inizia al mattino, presso la fonte termale, dove bere l’Acqua Santa prima delle applicazioni di fango epatico. La sinergia tra fango e Acqua Santa permette di aiutare nel trattamento di patologie come l’epatite cronica, la cirrosi epatica. Le sedute di fangoterapia possono fornire un valido contributo per lenire calcolosi biliari, favorendo la dilatazione dei dotti biliari, e colecisti, agendo da antiinfiammatori della cistifellea.

Fango-balneoterapia: la sinergia tra acqua, fango e massaggi 

 

La balneoterapia, o terapia idropinica, sfrutta le proprietà benefiche dell’acqua termale per promuovere il relax, la rigenerazione e il benessere generale del corpo. I bagni termali, arricchiti da sostanze naturali come sali minerali, oligoelementi e gas nobili come l’ozono, permettono di stimolare il sistema circolatorio, rilassare i muscoli, alleviare le tensioni e favorire il drenaggio delle tossine. La balneoterapia è particolarmente indicata per ridurre lo stress, migliorare la qualità del sonno, lenire dolori muscolari e articolari, e favorire la guarigione di piccole lesioni e infiammazioni.

 

Fangoterapia e balneoterapia insieme forniscono un potente trattamento sinergico in grado di apportare benefici maggiori. L’applicazione del fango sul corpo, seguita da una sessione di balneoterapia, permette di ottimizzare gli effetti terapeutici di entrambi i trattamenti. Il fango prepara la pelle, aprendo i pori e rimuovendo le impurità, e facendo assorbire i minerali dal corpo.

 

Il bagno termale, ad una temperatura di 37 °C stimola il microcircolo e potenzia la funzione antiinfiammatoria, oltre a fornir un’azione rigenerante e rilassante. Questa combinazione promuove la detossificazione, la rigenerazione cellulare, il miglioramento della circolazione e una sensazione generale di benessere e vitalità.

 

Per il massimo beneficio non bisogna trascurare il massaggio terapeutico, per un completo riequilibrio psicofisico. Fango-balneoterapia e il massaggio si potenziano a vicenda. Il massaggio moltiplica gli effetti della fango-balneoterapia e favorisce il rilascio di endorfine già attivate dal fango e bagno. Dopo le sessioni di fanghi e terme, il corpo è già caldo e disteso e un massaggio, che conclude un trattamento di un’ora e mezzo, riesce a rilassare anche le fibre muscolari più in profondità, sciogliendo contratture e ripristinando i giusti rapporti muscolo-tendinei.

 

Per info e prenotazione contattaci qui 

Potrebbe interessarti anche…

IMG 8623 media2

Quec Phisis. Le onde dell’equilibrio

Le onde dell’equilibrio Scopri la nuova magnetoterapia a bassa intensità e frequenza che ristabilisce ordine nei messaggi cellulari   Ogni tipo di malessere è il segno di uno squilibrio interno;…
Leggi di più