Terme di Chianciano, continua l’estate dedicata a Federico Fellini

Libri, cinema all’aperto, concerti, mostre e convegni per celebrare il centenario della nascita del regista di “8 e mezzo” – Tanta cultura nella Dolce Vita chiancianese. Immancabili cene e aperitivi gourmand nelle piscine termali guardando le stelle da vicino con il telescopio

Nel Parco Termale Acqua Santa si respira nell’estate 2020 una atmosfera elegante e felliniana. Si può visitare la Mostra “Chianciano, le Terme nella magia del cinema di Fellini”, realizzata in collaborazione con Ansa e Toscana Promozione Turistica. Nelle sale allestite per la mostra, si svolge un ricco calendario di eventi, convegni e concerti, ricordando i 100 anni dalla nascita di Fellini. Il Maestro era molto legato alla città ed ospite abituale del parco termale con la moglie Giulietta, dove ambientò il suo capolavoro, “8 e mezzo” che viene proiettato all’aperto il 27 agosto.
Intanto, l’immagine ed il brand di Chianciano Terme sono tornati sulla televisione nazionale, grazie agli spot sulle reti Mediaset, in onda la prima quindicina di agosto, con oltre 170 passaggi all’interno dei programmi più noti; uno spot finalizzato a sostenere il rilancio turistico, ricordando agli ospiti che Chianciano Terme è una destinazione ideale per le vacanze in sicurezza e benessere a ogni età, grazie ai suoi parchi, a gli stabilimenti termali, alla spa Terme sensoriali e alle Piscine Termali Theia, meta ideale per le famiglie. Ogni venerdì sera in piscina c’è l’elegante aperitivo “Cocktail Hour” e ogni sabato sera “Bagni di notte” con cena, musica dal vivo e bagno sotto le stelle. Special Edition “AstroTheia .. e quindi uscimmo a riveder le stelle…”, la sera di sabato 29 agosto quando il telescopio professionale del Relais in Valdorcia “Casa 21” sara’ collocato sul prato della piscina per l'osservazione delle congiunzioni astrali più lontane. Dalle 21,30 si potrà ammirare il terzetto Giove, Saturno e Luna; dalle 22,10 la Luna in fase crescente e in congiunzione con Saturno, alle 23 farà capolino ad est Marte, il pianeta rosso…
“Corto Fiction”, la rassegna dei corti d’autore, si svolge alla Sala Fellini venerdì 21 e sabato 22 agosto, con 204 partecipanti, fra i quali 22 sono stati selezionati dall’associazione Culturale “Immagini e Suono”. Non poteva mancare un omaggio a Fellini; sabato pomeriggio a chiusura del festival verrà proiettata una ricerca di Lauro Crociani “Fellini alle Terme di Chianciano e dintorni”.
In sala Fellini il 24 agosto alle ore 18, Franco Cardini, storico e Riccardo Nencini, neo Presidente della Commissione Cultura del Senato, presentano il libro dedicato al post Covid ‘Dopo l’apocalisse’, scritto a quattro mani dai due autori che raccontano le epidemie del passato e spalanca una finestra sul futuro. È un viaggio nella storia – dalla peste che decimò l’Atene di Pericle al dramma narrato dal Manzoni – da cui trarre indicazioni utili a comprendere cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi in Italia e nelle relazioni internazionali. Uno sguardo attento ed ironico nel racconto dell’oggi rapportato a ieri. Nonostante ci separino quattro secoli dalla peste che infierì sulla Lombardia e su Venezia, ci si imbatte negli stessi errori e nelle stesse contromisure, comprese le autocertificazioni. E poi le titubanze della scienza, le pressioni dei mercanti (oggi, le imprese), le dicerie e le false notizie propagate per fini politici.
Sempre la Sala Fellini ospiterà il 18 e 19 settembre il festival “Fellini inedito” con un’altra grande mostra fotografica dedicata al rapporto fra Fellini ed il Sacro, curata da Don Renato Butera e Jonathan Giustini, che resterà anche dopo la chiusura del festival. Le foto inedite sono legate al sopralluogo per la sequenza del Divino Amore ne “Le Notti di Cabiria”, film Oscar del 1957. Un ritrovamento che è diventato un libro di Jonathan Giustini dal titolo Fellini Inedito.  Il libro ricostruisce il sopralluogo del regista al Santuario e mostra le foto di Fellini con Don Terenzi, in via di canonizzazione.  In programma anche il convegno, previsto per il 18 settembre, Il Divino Amore di Fellini, con sacerdoti, studiosi, giornalisti, critici del cinema e storici del costume. Saranno presenti: Don Gerardo Di Paolo (rettore del Santuario del Divino Amore), Don Fabrizio Centofanti (scrittore e storico del costume) e l’editore Massimo Roccaforte. Al termine verrà proiettato il documentario di Pupi Avati dal titolo “Il santuario del Divino amore”.  Per concludere, il 19 settembre, i Soundtrack Project quartet, diretti dal Maestro Andrea Terrinoni al pianoforte con un concerto dedicato alle colonne sonore più famose (Moon River, Lawrence d’Arabia, Giù la testa, Taxi Driver, Amarcord), rivisitate in una nuova veste, attingendo al linguaggio del jazz, della bossa nova e della musica etnica. Il focus dell’evento musicale saranno i temi delle colonne sonore dei film di Federico Fellini, molte del repertorio di Nino Rota. Infine, la proiezione del documentario “Federico e gli spiriti”, a cura di Leopoldo Santovincenzo, per Rai 4. Il documentario che verrà trasmesso integralmente alla presenza del regista e verrà introdotto da un convengo dedicato al tema Fellini e gli spiriti alla presenza dello storico del cinema e regista Rai Leopoldo Santovincenzo e del regista e autore Gabriele Sansonna.  Tutto questo, aspettando la musa di Federico Fellini, Sandra Milo super ospite delle finali del concorso “Miss Reginetta d’Italia” il 5 settembre prossimo.
Terme di Chianciano, info fellini100@termechianciano.it 

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
prenotazione@termechianciano.it