Idrocolonterapia con acqua termale

Cos'è l'idrocolonterapia

L'idrocolonterapia è un delicato lavaggio con acqua termale del colon con eliminazione di feci stagnanti e germi putrefattivi, in grado di attenuare o far scomparire i disagi soggettivi e rivelarsi molto utile, spesso al di là di ogni previsione.

La pratica del lavaggio intestinale, oggi chiamata idrocolon, è uno dei trattamenti naturali effettuati con acqua termale e nota fin dall’antichità, dove tutta la medicina tradizionale raccomandava la pulizia dell’intestino per assicurare all’organismo un buon funzionamento e restare in buona salute.

Tale pratica, nota fin dai tempi degli egizi, degli antichi greci e romani non si è mai fermata nel corso dei secoli, anzi: i miglioramenti apportati alla strumentazione per il lavaggio del colon, fanno sì che l’igiene intestinale in genere, si stia affermando come una cura valida per il trattamento di molte malattie. E questa, associata alla giusta alimentazione e all’esercizio fisico, è essenziale per mantenere un effettivo stato di benessere del corpo.

Una delle funzioni del colon, una parte del nostro intestino, è quella di assorbire acqua e sali in notevole quantità. Il colon è dotato inoltre di una attività secretrice, rappresentata principalmente dalla produzione di muco anticorpi, che svolgono un ruolo lubrificante ed un’azione protettiva dal punto di vista immunitario su tutta la mucosa del grosso intestino.

Un’altra funzione fondamentale è inoltre quella di far progredire il suo contenuto attraverso la peristalsi, contrazioni cioè, che con una determinata pressione all’interno dell’intestino, sono finalizzate all'avanzamento del materiale precedentemente frammentato, fino all’eliminazione attraverso il retto.

 

Il ruolo del microbiota nel nostro organismo

Negli esseri umani si trovano centinaia di specie differenti di microorganismi, i più numerosi dei quali sono batteri, ma anche, in misura inferiore, miceti e virus.

Il batterio intestinale più conosciuto nell'uomo è l'Escherichia coli. L’insieme di tali microrganismi forma il microbiota umano che si sviluppa nel corso dei primi giorni di vita e sopravvive, salvo in caso di malattie, sorprendentemente a lungo.

Ogni individuo possiede il suo proprio microbiota il quale vive in una condizione di perfetta simbiosi, sulla nostra pelle, nell’intestino, nelle nostre mucose. 
Un'importante funzione del microbiota è la disgregazione delle sostanze che il nostro sistema non è in grado di smantellare come anche la sintesi di sostanze indispensabili, ad esempio la vitamina K, che svolge un ruolo essenziale nella coagulazione del sangue. 

Alcuni ricercatori affermano che il microbiota dovrebbe essere considerato come un organo vero e proprio: "Il microbiota può essere considerato come un organo metabolico squisitamente convertito alla nostra fisiologia che svolge funzioni che non siamo in grado di svolgere altrimenti. Tali funzioni includono la capacità di assimilare componenti altrimenti indigeribili della nostra dieta."

Una gran parte del nostro microbiota risiede nell’intestino. Le feci umane sono infatti composte da miliardi di batteri intestinali.

Con il termine disbiosi, termine difficile e poco noto, si intende una condizione molto diffusa, caratterizzata da uno squilibrio della flora batterica intestinale normale, cioè del nostro microbiota intestinale, formato da miliardi di batteri "buoni" che vivono nel nostro intestino. 

Molti sono gli elementi che concorrono a determinare tale situazione: l'alimentazione è per la maggior parte dei casi costituita da cibi impoveriti dal punto di vista nutrizionale e derivati da lavorazioni industriali; si mangia troppo, troppo spesso e nei momenti sbagliati; lo stile di vita è eccessivamente "comodo"; si fa poco movimento; l'uso non corretto dei farmaci, specie antibiotici e cortisonici, nonché l'abuso di lassativi che a lungo andare altera la flora eubiotica intestinale; l'inquinamento ambientale, ma anche lo stato mentale (ricorrenti preoccupazioni, dispiaceri, emozioni negative, stress), alterano l'ambiente intestinale. 

Queste condizioni rappresentano le cause principali di disturbi molto comuni quali: colite, stitichezza, gonfiore addominale, meteorismo e diarrea. 
Lo squilibrio della flora microbica intestinale è molto diffuso e riguarda più del 30 % della popolazione.

 

Come fare l'idrocolonterapia

Lo svolgimento della seduta di idrocolon, della durata di circa un’ora, è semplice e pratico.

Durante la seduta di idrocolonterapia si rimane comodamente adagiati su un lettino mentre un’apparecchiatura idraulica svolge il lavoro di depurazione, attraverso una sottile cannula rettale che comprende un tubicino di entrata di acqua termale Sillene (acqua bicarbonato-solfato calcica ricca di Sali minerali) a temperatura corporea, abbinato ad uno per lo scarico delle scorie intestinali. 

Questa naturale terapia è innanzitutto indolore ed è indicata per quei soggetti che presentano dei problemi al funzionamento del colon (una delle patologie più diffuse è, per esempio, il disturbo del colon irritabile), o in generale per eliminare tutte le tossine, i residui della massa fecale o i residui alimentari che sono rimasti tra le pareti dell’intestino e che devono essere espulsi. Presso le Terme di Chianciano si pratica con successo e noi ve ne parliamo.

Il cattivo funzionamento del colon, che causa i disturbi quali stipsi e meteorismo, non dipende sempre da una malattia. Spesso, infatti, la motivazione del mal funzionamento può essere legata a problemi del sistema immunitario, ad allergie o intolleranze dovute a determinati alimenti che il nostro organismo non riesce a digerire in maniera corretta o a uno stile di vita non sano.

Molte volte questo organo si limita ad amplificare un malessere generale, fisico o mentale con sintomatologia molto varia, dunque dipendente dalla condizione personale, e che può comprendere anche:

  • mal di testa
  • riniti
  • acne
  • dermatiti
  • eczemi
  • stanchezza cronica
  • invecchiamento della pelle
  • cattivo umore
  • caduta delle difese immunitarie 

I benefici e gli effetti dell'idrocolonterapia

Ecco perché il campo di applicazione dell'idrocolonterapia comprende la zona delle malattie intestinali, ma va ben oltre e include condizioni molto diverse per le quali questa tecnica è utile su due piani. In modo diretto e immediato per attenuare disturbi intestinali, e in prospettiva, per ristabilire una sorta di resettaggio su cui operare per promuovere la salute con un migliore comportamento alimentare e l'adozione di uno stile di vita più ordinato, ad esempio tenendo conto del necessario riposo e praticando opportuni esercizi fisici.

L'acqua che entra attraverso l'apparecchio di idrocolon, ha due effetti principali:

  1. Rimuove le masse fecali e i residui tossinici incrostati alle pareti;
  2. Stimola gradualmente e naturalmente la peristalsi, il meccanismo intestinale di evacuazione.

Il processo non provoca dolore né spasmi e determina una depurazione totale e una sensazione di leggerezza. 

Gli effetti benefici, diretti e indiretti, dell'idrocolonterapia sono numerosi, per esempio:

  • Miglioramento dello stato generale, effetti rilassanti e tonificanti, sensazioni di grande benessere
  • Gradevole sensazione di leggerezza, dovuta alla decompressione ed al decongestionamento del colon
  • Perdita di peso
  • Aumento della tonicità addominale e della stimolazione della peristalsi intestinale, grazie all'azione termica e meccanica dell'acqua
  • Migliore assimilazione dei nutrimenti
  • Miglioramento dello stato della pelle 


Con quale frequenza effettuare sedute di idrocolon? 

La frequenza delle sedute è individualizzata, a seconda dei casi e rispetta i ritmi del paziente. In linea generale si tratta di una serie di 3-6 trattamenti distribuiti in 2-3 settimane. In seguito, come misura igienica preventiva, sono raccomandate una o due sedute nell'arco di un anno.

Ad ogni modo è sempre consigliabile il parere di un medico, a seconda della tipologia e dell’intensità dei disturbi e di effettuare dei cicli di terapia in maniera costante per avere dei risultati evidenti e che possano durare più a lungo.

Per informazioni e prenotazioni telefonate al numero 0578-68501. 

Vuoi Informazioni? Invia adesso la tua richiesta.
prenotazione@termechianciano.it
   
Hai bisogno di aiuto?