Blog, Salute

Cure Idropiniche Terme in Toscana

coppia or 045

Curarsi con l’acqua in modo naturale è possibile alle Terme di Chianciano con le cure idropiniche che sfruttano le proprietà delle acque termali e consistono nell’assunzione giornaliera, secondo prescrizione medica, di Acqua Santa o Acqua Fucoli.

L’Acqua Santa, che deve essere assunta a digiuno, agisce su tre livelli: vie biliari, circolo entero-epatico degli acidi biliari e sulla cellula epatica. L’Acqua Santa stimola la produzione di bile, provoca la contrazione e lo svuotamento della cistifellea ed il passaggio della bile nell’intestino attraverso le vie biliari, è quindi consigliata per dispepsia di origine gastroenterica o biliare, sindrome dell’intestino irritabile con stipsi, la discinesia delle vie biliari con dispepsia, gastroduodenite cronica e colecistite cronica alitiasica con dispepsia.

La cura, che è consigliato svolgere per almeno 12 giorni, può limitarsi alla sola acqua da bere a digiuno o può essere integrata da bagni e fanghi della regione epatica (fangobalneoidroterapia) che attiva un’ azione antispastica e decongestionante.
La terapia completata dal bagno carbogassoso in acqua Sillene che agisce attivando la vaso costrizione dei visceri e la vaso dilatazione nella zona epatica e sistemica.

Queste cure sono convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale e i pazienti partecipano alla spesa con il solo pagamento del ticket (eccetto le categorie esenti).

Per tutte le informazioni più dettagliate potete contattare il numero 848800243 o visitare la pagina: https://www.termechianciano.it/cure-termali/cure-idropiniche/

Potrebbe interessarti anche…

Thermalia Banner Desktop e1706260141115

Terme di Chianciano approda a Thermalia

Da domenica 4 a martedì 6 febbraio, Terme di Chianciano parteciperà a Thermalia, l’appuntamento dedicato alla cultura del benessere ospitato dalla BIT di Milano all’interno del padiglione 4. Il turismo…
Leggi di più