INSEDIATO IL NUOVO COMITATO TECNICO SCIENTIFICO
Presidente il professor Ranuccio Nuti. “Verso un termalismo moderno, rilanciando al contempo le cure tradizionali. Convegno scientifico in autunno”

pubblicato il 22/02/2015 23:51:10
Chianciano Terme – Si è insediato la scorsa settimana il Comitato tecnico scientifico di Terme di Chianciano, composto da medici ed esponenti del mondo accademico. Fanno parte del Comitato i professori Ferruccio Bonino, Roberto Mattina, Nicola Sorrentino, Marco Vitale, Giorgio Galanti ed il presidente Ranuccio Nuti, Professore di Medicina Interna e Direttore del Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e Neuroscienze presso l’Università di Siena. “La costituzione del nuovo Comitato rappresenta un significativo momento per l’accreditamento sotto il profilo scientifico delle Terme –dichiara il professor Nuti- e già dalla prima riunione è emersa la necessità di individuare tutte quelle tematiche che possano identificare Chianciano come sede di un termalismo moderno, finalizzato alla riabilitazione ed alla prevenzione di patologie croniche ad elevato impatto sociale, che coinvolgono il fegato e l’apparato digerente, l’apparato osteo-articolare, e le malattie metaboliche, stimolando così il raggiungimento di un corretto stile di vita. In questa ottica, è stata condivisa dal Consiglio anche l’opportunità di tenere nel prossimo autunno presso le strutture di Chianciano Terme un importante evento scientifico”.
Le Terme di Chianciano sono una realtà che, nata sulla cura idropinica, nel tempo ha diversificato la propria offerta, in linea con le nuove richieste del mercato anche del wellness, e che si pone l’obiettivo di qualificare e differenziare ancor di più i suoi servizi, rilanciando al tempo stesso gli asset termali tradizionali, prima di tutto la cura idropinica, anche individuando diversi ed innovativi percorsi di cura, grazie agli investimenti del piano triennale che vengono sostenuti da ingenti risorse.
La parola chiave, dunque, è innovazione e dovrà essere proprio il nuovo Comitato tecnico scientifico ad individuare altri settori di utilizzo delle tante e preziose acque termali, implementando la ricerca scientifica e perseguendo l’idea di un termalismo sempre più moderno.
Le Terme del terzo millennio si avvarranno dei percorsi diagnostici e di screening del nuovo centro medico Chianciano UPMC Institute for Health proponendo sempre più programmi di prevenzione, cura e riabilitazione personalizzate.
Le Terme del terzo millennio proporranno percorsi diagnostici e di screening, sempre più personalizzando cure e trattamenti in relazione alle esigenze del singolo paziente.
Proprio nel senso dell’innovazione va il lavoro del professor Sorrentino, attuale direttore scientifico delle Terme Sensoriali e che ha ideato il nuovo percorso del gusto, insistendo sul concetto di corretta alimentazione.
Grande soddisfazione per l’elevatissimo livello scientifico del Comitato è stata espressa dal presidente di Terme di Chianciano Fabio Cassi che sottolinea “di essere molto contento per la scelta dei professionisti che compongono il Comitato, persone di grandissima professionalità che con grande passione e spirito di squadra, hanno messo a disposizione delle Terme di Chianciano la loro esperienza maturata in tanti anni di lavoro e ricerca. Oggi si apre una nuova fase, che servirà a rafforzare la ricerca nel nostro settore trainante, la cura idropinica, sul quale intendiamo ancora scommettere e continuare ad investire”. Anche il Sindaco di Chianciano Andrea Marchetti, presente alla prima riunione ha augurato un proficuo lavoro al Comitato appena insediato. ”Il Comitato Scientifico rappresenta una delle condizioni indispensabili per il rilancio e la ricerca nell'ambito del settore termale e della cura idropinica in particolare. Condivido quindi la necessità di rinforzare l’aspetto scientifico e di ricerca, basandosi su un comitato che potrà garantire esperienza e professionalità abbracciando i vari campi di ricerca in modo interdisciplinare. Infatti, seppur le qualità terapeutiche tradizionali delle nostre acque termali siano state recentemente convalidate dalla ricerca coordinata dal prof. Fraioli del Dipartimento di Medicina Interna Medicina Termale dell'università La Sapienza di Roma, è assolutamente necessario che il termalismo possa e debba essere rinnovato e integrato”.
Questa è l’attuale collocazione lavorativa dei componenti del Comitato. Ferruccio Bonino, Professore di Gastroenterologia presso la Facoltà di Medicina, dell’Università di Pisa e Direttore Unità di Medicina Generale 2, Epato-Digestiva dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana; Roberto Mattina, Direttore della Scuola di specializzazione in Microbiologia e Virologia dell’Università di Milano; Giorgio Galanti, Professore Ordinario di Medicina Interna Direttore della SODc di Medicina dello Sport e Dell’Esercizio AOU Careggi-Università di Firenze; Marco Vitale, Ordinario di Anatomia, Direttore del Dipartimento di Scienze Biomediche, Biotecnologiche e Traslazionali dell’Università di Parma; Nicola Sorrentino, professore di Dietologia in associazione alla Crenoterapia presso la Scuola di Specializzazione in Idrologia medica dell’Università di Pavia.
Chianciano Terme (Siena)
Tel:848800243