848 800 243 Ufficio Booking (tutti i giorni 9-19)
NEWS
Ciak si gira in questi caldi giorni estivi fra Chianciano Terme e la  Valdorcia.

Ciak si gira in questi caldi giorni estivi fra Chianciano Terme e la Valdorcia.


pubblicato il30/06/2016 09:26:20 sezione "News"

La troupe alloggia a Chianciano Terme, il film è il “Mare di grano” diretto da Fabrizio Guarducci e prodotto da Fair Play.
Nel cast, ci sono big del calibro di Ornella Muti, Sebastiano Somma, apprezzato attore anche teatrale e noto per la fiction “Un caso di coscienza", Paolo Hendel, Giacomo Valenti, la bellissima Simona Borioni, Gabriele De Pascale direttamente dal set Don Matteo e Sergio Forconi. La diva Ornella Muti arriva nella città termale con Hendel il 27 giugno ed era attesissima. Il film vede protagonista Adel, bambino siriano di nove anni scampato al naufragio del gommone su cui si era imbarcato con la sua famiglia per fuggire dalla guerra. Rimasto solo in Toscana, scappa perché vuole raggiungere a tutti i costi il mare nella speranza di ritrovare la sua famiglia; così, vagando nelle campagne toscane incontra Arianna. Tra i due bambini nasce subito un'amicizia, ma quando il padre di Arianna scopre che la figlia nasconde uno straniero clandestino, si arrabbia moltissimo e decide di avvisare la polizia. Ancora una volta il piccolo Adel fugge, ma Arianna decide di accompagnare il bambino siriano nel suo viaggio e fugge con lui. A loro si unisce anche Martino, un simpatico bimbo figlio di un macellaio, Paolo Hendel che quando scopre che il padre vuole cucinare Pina, la papera a cui il bambino è molto legato, si unisce al gruppo in fuga. La madre di Martino e quindi moglie di Hendel è l’icona sexy del cinema italiano, Ornella Muti, che nel film è una convinta vegana: da qui la comicità del rapporto col marito che per giunta vuole uccidere la papera amica del figlio… Inizia così l'avventura dei piccoli protagonisti nella magica terra di toscana: dalle lunari crete senesi e le splendide colline della Val d'Orcia, all'argenteo mare della Maremma dove i tre bambini, in fuga da fantasmi e paure, attraverseranno luoghi che evocano favole lette sui libri o sentite tante volte raccontare dai loro genitori. Il produttore Matteo Cichero, con Michela Scolari e lo stesso regista, ci racconta come a Chianciano abbia trovato la massima disponibilità in hotel anche per montare studi di montaggio e fotografia: le riprese durano in totale cinque settimane e nella terrazza dell’hotel c’è la papera ammaestrata che segue i bambini in un viaggio che si snoda fra Radicofani, la Rocca ed i boschi, Chianciano Terme al ristorante “Il Casale", S. Antimo, S.Galgano, Bagni San Filippo, Gallina, Contignano, i cipressi ed appunto il mare di grano. Il regista Guarducci ha conosciuto la Valdorcia anni addietro per avere girato qui un documentario superpremiato negli States; oggi, ci è tornato per questo nuovo film che sarà presentato in novembre, prima sul mercato USA e poi in Europa. Guarducci infatti lavora con successo negli Stati Uniti. Il produttore ci racconta che le amministrazioni comunali che via via incontra nella lavorazione del film collaborano con entusiasmo: la storia effettivamente è valida, è molto delicata, tutto è sospeso fra il sogno ed il flash back, si gira coi droni e con mezzi e telecamere modernissimi. Il finale è aperto, nessuno ce lo vuole svelare, ma ci anticipano che la vita va avanti. Tutti aspettano la Muti ed Hendel, ma anche Sebastiano Somma, uno degli adulti che i bimbi in fuga incontrano: uno stravagante cantastorie che viaggia in sidecar e che parla solo in rima. Molto clamore intorno alla Muti, capelli raccolti, abito in seta blu a fiori, ha incontrato il sindaco Andrea Marchetti che ha invitato lei ed i colleghi a provare le spa delle Terme e che ha commentato “E’ davvero una gran bella donna”. Gli attori, il regista e la produzione con lo staff sono stati ospiti alla Terme sensoriali per una cena al percorso del gusto, assaggiando tutti i piatti firmati Nicola Sorrentino. In hotel ci raccontano che i tre super divi, la Muti, Paolo Hendel e Sebastiano Somma che fa la parte di un cantastorie che viaggia in side car e parla solo in rima, sono disponibilissimi con i clienti e con i fan in cerca di autografi e foto ricordo.




Condividi nei social network   

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   

Leggi articoli simili

I 5 riti tibetani: esercizi per attivare la tua energia

10 MOTIVI PER VENIRE ALLE TERME DI CHIANCIANO

Ecco perché scegliere Chianciano Terme in Toscana

IL SEGRETO PER UNA PELLE BELLA E SANA

Le vitamine che fanno bene alla pelle

Mostra “Ti riconosci?” al parco Acqua Santa


Chianciano festeggia il poeta Vincenzo Tafuri